covid travel ban e2

Visto E-2 e Travel Ban Covid-19. Le frontiere sono aperte?

AGGIORNAMENTO 20/9/2021: Le frontiere riapriranno a novembre! Clicca qui per saperne di più.

Mentre gli Stati Uniti hanno visto un drastico calo dei casi di COVID-19 man mano che le vaccinazioni diventano più diffuse, altri paesi continuano a vedere tassi di infezione significativi. Rimangono in vigore le restrizioni di viaggio volte a frenare la diffusione del COVID-19. Attualmente, i cittadini stranieri che sono stati presenti in Cina, Iran, India, Brasile, Sud Africa, regione Schengen (inclusa l’Italia), Regno Unito o Irlanda entro quattordici giorni dal tentativo di ingresso negli Stati Uniti saranno generalmente rifiutati. Al fine di evitare interruzioni, le aziende che impiegano cittadini stranieri con visti H, L, O e altri visti temporanei hanno fatto molto affidamento sulle eccezioni di interesse nazionale (“NIE” o “National Interest Exception”) per aggirare le restrizioni di viaggio regionali. Di recente, il Dipartimento di Stato americano ha annunciato un ampliamento dei criteri di eccezione di interesse nazionale che dovrebbe consentire a più individui di qualificarsi.

In base alla regola precedente, un NIE era disponibile per i cittadini stranieri che cercavano di venire negli Stati Uniti con visti non immigranti o il sistema elettronico di autorizzazione al viaggio (“ESTA”) se fornivano un supporto vitale per le infrastrutture critiche. Secondo le nuove linee guida, anche i cittadini stranieri che forniscono supporto vitale o direzione esecutiva per attività economiche significative negli Stati Uniti si qualificano.

La regola estesa è particolarmente importante per le persone che cercano di trasferirsi negli Stati Uniti come investitori/imprenditori E-2. Agli investitori E-2 vengono concessi visti per entrare negli Stati Uniti e dirigere la propria attività dopo aver effettuato un investimento sostanziale. Uno degli obiettivi principali del programma E-2 è la creazione di posti di lavoro; pertanto, gli investitori E-2 potrebbero essere in una posizione forte per qualificarsi per un NIE in base all’attività economica che creano assumendo lavoratori americani. Anche i dirigenti di alto livello di aziende che altrimenti non si qualificano come “infrastruttura critica” dovrebbero essere in grado di trarre vantaggio dal nuovo standard.

I consolati e le ambasciate degli Stati Uniti continuano ad aggiudicare le richieste NIE caso per caso. Pur avendo gli stessi criteri NIE, il processo di richiesta può variare notevolmente da consolato a consolato. I candidati devono esaminare attentamente e seguire i requisiti consolari quando fanno domanda per un NIE per evitare ulteriori ritardi. Il richiedente dovrebbe anche essere pronto a viaggiare rapidamente dopo l’approvazione del NIE. I NIE sono in genere validi solo per una singola iscrizione, che deve avvenire entro trenta giorni dall’approvazione.

Mi chiamo Valerio Calanni e sono un avvocato immigrazionista abilitato ad esercitare su tutto il territorio statunitense. Sono il fondatore di Cambio Vita USA e assisto gli investitori e imprenditori italiani a trasferirsi negli Stati Uniti. Se hai delle domande, contattami e sarò lieto di risponderti.

 

AVVERTENZA

Il materiale pubblicato su questo sito è da intendersi solo ed esclusivamente come informazioni generali e a scopo pubblicitario, e non come consulenza legale. Nulla in questo sito costituisce la formazione di un rapporto di rappresentanza tra avvocato e cliente. Ogni caso è differente, ed è sempre altamente consigliato richiedere assistenza personalizzata e qualificata prima di procedere.