Prestito o donazione per finanziare un visto E-2? Ecco come funziona.

Quali sono le fonti di finanziamento E-2 consentite? Quanto deve investire un investitore italiano per ottenere questo visto?

Per ottenere un visto E-2, è necessario investire una somma “sostanziale” di denaro in un’impresa negli Stati Uniti. Il denaro investito deve provenire da una fonte legittima di finanziamento ed essere completamente nel tuo possesso e controllo. Questo articolo esplora due metodi alternativi per finanziare la tua nuova impresa commerciale.

 

 

Donazioni e prestiti finanziari come fonte di fondi per il visto E-2 per investitori

Per aumentare le possibilità di ottenere un visto E-2, è consigliato investire almeno $ 100.000 nell’impresa commerciale. Sebbene quest’importo sia ben al di sotto del requisito patrimoniale per un visto per investitori EB-5, si tratta comunque di una considerevole quantità di denaro per la maggior parte delle persone. Non tutti gli imprenditori hanno la liquidità necessaria per investire in un’azienda americana per ottenere un visto E-2.

 

Esploriamo le opzioni per finanziamenti alternativi per la tua impresa commerciale.

 

Può una donazione sostituire la mia fonte di fondi per il visto E-2?

Sì, puoi finanziare la tua attività Visa E-2 con fondi derivanti da una donazione o eredità. Il denaro acquisito soddisfa i requisiti di fonte di finanziamento imposti dal governo degli Stati Uniti. Puoi investire denaro che ricevi attraverso l’eredità o la generosità di un benefattore, che si tratti di un familiare, un amico o un conoscente, purché tu sia già in possesso del denaro.

 

Posso finanziare la mia attività di visto E-2 con un prestito?

In teoria, puoi finanziare la tua attività Visa E-2 con un prestito. Tuttavia, il prestito deve soddisfare i requisiti specifici per essere considerato un investimento adeguato da parte del funzionario del consolato responsabile di decidere se concederti un visto. Per ottenere un visto E-2, il tuo investimento dovrebbe essere a rischio. Per questo motivo, qualsiasi prestito garantito dai tuoi beni personali può finanziare un visto E-2. Tuttavia, un prestito garantito dai beni dell’azienda oggetto del visto E-2 non soddisfa i requisiti richiesti. Teoricamente, è possibile utilizzare un prestito non garantito (o garantito non adeguatamente) per finanziare la propria attività negli Stati Uniti. In pratica, potresti avere difficoltà a discutere il tuo caso davanti al funzionario del consolato. La tua domanda di visto E-2 potrebbe essere negata perché non stai rischiando di perdere i tuoi fondi.

 

Cambio Vita USA può aiutarti a scegliere la migliore fonte di fondi per il visto E-2 per creare la strategia più adatta al tuo caso. Avere un piano personalizzato è essenziale per massimizzare le possibilità di successo. Affidati solo ad avvocati immigrazionisti abilitati negli Stati Uniti. Per definizione, il rischio d’impresa è necessario per il visto E-2. Tuttavia, puoi abbattere il “rischio legale” affidandoti ad un esperto in materia.

 

Se sei in procinto di aprire un’azienda negli Stati Uniti e desideri seguire la procedura di richiesta del visto E-2, o se desideri esplorare le tue opzioni, contattaci per fissare un appuntamento.

Mi chiamo Valerio Calanni e sono un avvocato immigrazionista abilitato ad esercitare su tutto il territorio statunitense. Sono il fondatore di Cambio Vita USA e assisto gli investitori e imprenditori italiani a trasferirsi negli Stati Uniti. Se hai delle domande, contattami e sarò lieto di risponderti.

AVVERTENZA. Il materiale pubblicato su questo sito è da intendersi solo ed esclusivamente come informazioni generali e a scopo pubblicitario, e non come consulenza legale. Nulla in questo sito costituisce la formazione di un rapporto di rappresentanza tra avvocato e cliente. Ogni caso è differente, ed è sempre altamente consigliato richiedere assistenza personalizzata e qualificata prima di procedere.