Tutto quello che c’è da sapere sul visto E-2 per investitori (2 di 3)

Il visto E2 (o E-2) è un’ottima opzione per investitori ed imprenditori. Con un visto E2, puoi vivere negli Stati Uniti, avviare un’attività negli Stati Uniti e lavorare nella tua azienda.

In questa guida divisa in tre parti discuterò tutto quello che c’è da sapere su come funziona il visto E2.

Sommario

Parte I

  1. Che cos’è il visto E-2?
  2. Quali sono i vantaggi di un visto E-2?
  3. Se ottengo un visto E-2, la mia famiglia mi può seguire negli USA?
  4. Qual è il processo per ottenere un visto E-2?
  5. Quali sono le differenze tra ottenere un visto E-2 e cambiare il proprio status a quello di imprenditore E-2?

Parte II

  1. Quali sono i requisiti per il visto E-2?

Parte III

  1. Quanto tempo ci vuole per ottenere un visto E-2?
  2. Per quanto tempo posso rimanere negli Stati Uniti con un visto E-2?
  3. Posso ottenere un visto E-2 come dipendente di una società E-2?
  4. Come posso passare da un visto E-2 a una carta verde (Green Card)?
  5. Conclusione
  1. Quali sono i requisiti per il visto E2?

Esistono 8 requisiti principali per qualificarsi per un visto E2:

A. Devi essere cittadino di un paese con un trattato E2 con gli Stati Uniti.

B. Devi avere l’intenzione di lasciare gli Stati Uniti una volta terminato il tuo stato E2.

C. È necessario effettuare un investimento sostanziale in una società statunitense.

D. La tua attività E2 deve essere un’attività attiva e a scopo di lucro.

E. L’attività in cui investi non può essere considerata un’impresa marginale.

F. Devi entrare negli Stati Uniti per dirigere e sviluppare la tua attività E2.

G. La fonte dei fondi di investimento deve essere lecita.

H. Il tuo investimento deve essere irrevocabilmente impegnato nel business E2 e deve essere a rischio.

A. Devi essere cittadino di un paese con un trattato E2 con gli Stati Uniti.

Per ottenere un visto E2, devi essere un cittadino di un paese che ha un  trattato di qualificazione con gli Stati Uniti.

L’Italia è attualmente firmataria del trattato E-2 con gli Stati Uniti. Perciò, tutti i cittadini italiani soddisfano questo requisito.

Tuttavia, se l’investitore non dovesse essere una persona fisica ma una persona giuridica (come una società), allora la nazionalità dell’azienda viene determinata in base ai singoli proprietari dell’azienda. Per qualificarsi per l’E2, l’impresa deve essere posseduta per almeno il 50% da cittadini del paese trattato. Se meno del 50% delle attività è di proprietà di cittadini del paese trattato, si può comunque soddisfare questo requisito se l’attività viene ristrutturata in modo tale che i cittadini del trattato possiedano almeno il 50% delle attività.

B. Devi avere l’intenzione di lasciare gli Stati Uniti una volta terminato il tuo stato E2.

Per ottenere un visto E2, devi avere l’intenzione di lasciare gli Stati Uniti una volta scaduto lo stato E2. Sebbene l’E2 sia un visto rinnovabile indefinitamente, è un visto non immigrante (come un visto turistico o un visto business B-2). Tuttavia, a differenza di altri visti temporanei, il richiedente del visto E2 non dovrà dimostrare legami con l’Italia per dimostrare la propria intenzione di non voler immigrare, ma dovrà solamente mostrare l’intenzione di partire alla scadenza della durata del proprio visto (salvo rinnovo).

C. È necessario effettuare un investimento sostanziale in una società statunitense.

Per beneficiare di un visto E2, è necessario effettuare un investimento sostanziale in una società statunitense.

  • I regolamenti non specificano un importo minimo di investimento che si qualifica come sostanziale.
  • Il Manuale per gli affari esteri afferma specificamente: ” Nessun importo figurativo in dollari costituisce un importo minimo di investimento da considerare” sostanziale “ai fini del visto E-2 .” [9 FAM 402.9-6 (D)]
  • Il governo utilizza un test di proporzionalità per determinare se un investimento è sostanziale o meno.

Test di proporzionalità

  • Il test di proporzionalità confronta 2 cifre: la quantità di denaro effettivamente investita nella tua attività e il valore totale dell’azienda.
  • Il valore di un’azienda esistente è in genere il suo prezzo di acquisto.
  • Il valore di una start-up è il costo totale per portare l’azienda al punto di essere operativa.
  • Per determinare se il tuo investimento è sostanziale o meno, il funzionario dell’immigrazione che lavora sul tuo caso calcolerà la proporzione tra quanto effettivamente investito nell’azienda e il valore totale dell’azienda.
  • Per le aziende con un valore inferiore, il tuo investimento dovrebbe essere una percentuale molto alta del valore totale del business da considerare sostanziale.
  • Per le aziende con un valore molto elevato, il tuo investimento potrebbe essere una percentuale inferiore del valore totale del business, da considerare sostanziale.
  • Sfortunatamente, non ci sono percentuali esatte utilizzate per determinare ciò che è sostanziale.
  • Se il valore totale della tua attività è pari o inferiore a $ 100.000, il tuo investimento effettivo dovrebbe essere pari al 100% del valore totale dell’azienda, per essere considerato sostanziale.
  • All’estremità opposta dello spettro, se il valore totale della tua attività è molto elevato (ad esempio $ 10.000.000), un investimento di $ 5.000.000 sarebbe molto probabilmente considerato sostanziale anche se proporzionalmente è solo il 50% del valore totale dell’azienda.

Regola Generale

  • Come regola generale, è più sicuro vedere che almeno $ 100.000 sono investiti nel business e messi a rischio.
  • Tuttavia, gli investimenti per $ 50.000 e anche inferiori si sono qualificati per E2.
  • Maggiore è il tuo investimento, maggiori sono le possibilità che il tuo investimento sia considerato sostanziale e più forte sarà il tuo caso.

D. La tua attività E2 deve essere un’attività attiva e a scopo di lucro.

  • Il business investito per un visto E2 deve essere un business attivo, a scopo di lucro. L’azienda deve condurre una sorta di attività imprenditoriale.
  • Esempi di aziende che soddisfano questo requisito includono le aziende che vendono qualche tipo di prodotto o servizio a scopo di lucro.
  • Gli investimenti passivi non si qualificheranno. Ciò significa che un investimento in un immobile residenziale o un investimento nel mercato azionario non funzionerà.

E. L’attività in cui investi non può essere considerata un’impresa marginale.

Per ottenere un visto E2, l’attività E2 in cui è stato investito non può essere un’impresa marginale.

  • Un’impresa marginale è un’azienda che non ha la capacità attuale o futura di generare entrate sufficienti per fornire più di una vita minima per l’investitore E2 e la sua famiglia. [CFR Sezione 214.2 (e)]
  • Anche se l’azienda non ha la capacità di generare entrate sufficienti, se ha una capacità presente o futura di dare un “contributo economico significativo” non è un’impresa marginale. [CFR Sezione 214.2 (e)]

Esistono 2 modi per dimostrare che l’attività E2 non è un’impresa marginale:

  • Dimostrare che la capacità presente o futura di generare entrate sia più che sufficienti per offrire una vita minima a te e alla tua famiglia.
  • Dimostrare che l’azienda abbia la capacità presente o futura di fornire un “contributo economico significativo”. Puoi dimostrarlo attestando che l’azienda o attualmente impiega o impiegherà più lavoratori.

F. Devi entrare negli Stati Uniti per dirigere e sviluppare la tua attività E2.

Come investitore E2, devi cercare di entrare negli Stati Uniti al solo scopo di dirigere e sviluppare il business E2.

  • Puoi soddisfare questo requisito dimostrando che, in quanto investitore E2, possiedi almeno il 50% del business E2.
  • Se non possiedi almeno il 50% del business E2, puoi comunque soddisfare il requisito dimostrando di avere il controllo operativo del business.
  • È possibile mostrare il controllo operativo avendo una posizione manageriale all’interno dell’azienda.
  • Non puoi essere un investitore passivo e beneficiare di un visto E2.
  • Se l’investitore E2 è un’entità commerciale straniera, quest’ultima deve dimostrare che sta dirigendo e sviluppando l’attività E2.
  • I dipendenti di E2 non devono dimostrare che stanno cercando di entrare negli Stati Uniti per dirigere e sviluppare il business di E2.
  • Se due parti possiedono quote uguali nell’entità aziendale (50/50), possono comunque soddisfare il requisito “dirigere e sviluppare”. Entrambe le parti devono avere diritti e responsabilità di gestione completi.

G. La fonte dei fondi di investimento deve essere lecita.

I fondi che usi per investire nella tua attività E2 devono essere stati ottenuti legalmente.

  • Esempi di fonti di fondi lecite includono guadagni derivanti da attività lavorative lecite, entrate derivanti dalla vendita di un immobile, regali, eredità, ecc.
  • È inoltre possibile utilizzare i proventi di un prestito come fondi di investimento.
  • I prestiti garantiti dalle attività del business E2 non si qualificheranno.
  • Devi essere in grado di documentare sufficientemente come sono stati guadagnati i fondi.

H. Il tuo investimento deve essere “irrevocabilmente impegnato” nel business E2 e deve essere “a rischio”.

Per ottenere un visto E2, è necessario effettuare un investimento a rischio e i fondi di investimento devono essere irrevocabilmente impegnati nel business E2.

  • Fondamentalmente, ciò significa che i tuoi fondi di investimento devono effettivamente essere spesi per il business e non possono essere semplicemente inseriti nel tuo conto operativo.

A rischio

  • Per soddisfare il requisito del rischio, i fondi di investimento E2 devono essere soggetti a una perdita parziale o totale in caso di fallimento.
  • Ciò significa che non ci può essere alcuna garanzia che tu possa recuperare qualsiasi parte dei fondi.
  • Per determinare se il tuo investimento è veramente a rischio, puoi farti la seguente domanda: Se il business di E2 fallisce, quanti soldi andrebbero persi?

Irrevocabilmente impegnato

  • I fondi di investimento devono essere già investiti nell’attività E2 al momento del deposito o devono essere in fase di investimento nell’attività E2 al momento del deposito.
  • È inoltre necessario essere vicini all’avvio delle attività commerciali.
  • Questo per assicurarti che tu, come investitore E2, ti impegni per il successo del business E2.
  • Il tuo intento di investire, senza un impegno attuale, è insufficiente. Inoltre, inserire i fondi di investimento in un conto bancario, senza un impegno effettivo, non è sufficiente per ottenere un visto E2 .
  • Detto questo, una ragionevole quantità di fondi conservati in un conto operativo aziendale può qualificarsi per il capitale di investimento.
  • Per soddisfare lo standard di irrevocabilità, puoi collocare i fondi di investimento in un conto fiduciario. Il rilascio dei fondi può essere subordinato esclusivamente all’approvazione del visto E2 o al cambio di stato E2.

Vai alla Parte III

Mi chiamo Valerio Calanni e sono un avvocato immigrazionista abilitato ad esercitare su tutto il territorio statunitense. Sono il fondatore di Cambio Vita USA e assisto gli investitori e imprenditori italiani a trasferirsi negli Stati Uniti. Se hai delle domande, contattami e sarò lieto di risponderti.

AVVERTENZA. Il materiale pubblicato su questo sito è da intendersi solo ed esclusivamente come informazioni generali e a scopo pubblicitario, e non come consulenza legale. Nulla in questo sito costituisce la formazione di un rapporto di rappresentanza tra avvocato e cliente. Ogni caso è differente, ed è sempre altamente consigliato richiedere assistenza personalizzata e qualificata prima di procedere.