visto e2 usa covid

Visto E2 USA e Covid. Finalmente aprono le frontiere per gli imprenditori italiani.

Finalmente gli imprenditori italiani richiedenti il visto E2 possono tirare un sospiro di sollievo.

 

A Novembre, gli Stati Uniti riapriranno le porte per cittadini provenienti dai 33 paesi bloccati dal travel ban, tra cui l’Italia. I viaggiatori dovranno essere completamente vaccinati contro il COVID-19, ha detto lunedì la Casa Bianca, allentando dure restrizioni di viaggio legate alla pandemia imposte all’inizio dello scorso anno.

La decisione, annunciata dal coordinatore della risposta al coronavirus della Casa Bianca Jeff Zients, ha segnato un brusco cambiamento per l’amministrazione del presidente Joe Biden, che la scorsa settimana ha affermato che non era il momento giusto per revocare le restrizioni a causa dell’aumento dei casi di COVID-19.

Le restrizioni statunitensi hanno bloccato i viaggiatori provenienti dalla maggior parte del mondo, inclusi gli imprenditori italiani richiedenti il visto E2.

La politica esistente ha escluso i cittadini non statunitensi che si trovavano in quei paesi entro 14 giorni.

Zients non ha fornito una data di inizio precisa oltre a dire “inizio novembre”.

I critici avevano correttamente affermato che le restrizioni di viaggio negli Stati Uniti non avevano più senso perché alcuni paesi con alti tassi di COVID-19 non erano nell’elenco delle restrizioni, mentre alcuni paesi nell’elenco hanno hanno tassi di infezione minori.

Gli americani che viaggiano dall’estero che non sono vaccinati dovranno affrontare regole più severe rispetto ai cittadini vaccinati, inclusa la necessità di mostrare la prova di un test COVID-19 negativo entro un giorno di viaggio e la prova dell’acquisto di un test virale da eseguire dopo l’arrivo. Restrizioni e divieti ai viaggi aerei sono stati imposti da molti paesi nel tentativo di rallentare la diffusione di COVID-19, devastando i viaggi e il turismo internazionali e scuotendo il settore aereo.

La Camera di Commercio degli Stati Uniti ha lodato l’annuncio della Casa Bianca, affermando che “consentire ai cittadini stranieri vaccinati di viaggiare liberamente negli Stati Uniti contribuirà a favorire una ripresa robusta e duratura per l’economia americana”.

I cittadini stranieri dovranno presentare la prova della vaccinazione prima del viaggio e non saranno tenuti alla quarantena all’arrivo.

Le eccezioni alla politica sui vaccini includono i bambini non ancora idonei per le iniezioni.

Zients ha dichiarato il 15 settembre che, data l’ascesa della variante Delta, non era il momento giusto per revocare le restrizioni di viaggio. Alla domanda lunedì su cosa è cambiato da allora, Zients ha citato l’aumento delle vaccinazioni globali.

 

Gli imprenditori italiani che vogliono trasferirsi negli USA tramite investimento finanziario accolgono questa notizia con stupore. Finalmente, i richiedenti di visto E2 potranno essere convocati per il colloquio in consolato o ambasciata, essere approvati, e recarsi negli Stati Uniti senza rimanere in quarantena per 14 giorni in un terzo paese straniero come in precedenza.

 

 

 

Mi chiamo Valerio Calanni e sono un avvocato immigrazionista abilitato ad esercitare su tutto il territorio statunitense. Sono il fondatore di Cambio Vita USA e assisto gli investitori e imprenditori italiani a trasferirsi negli Stati Uniti. Se hai delle domande, contattami e sarò lieto di risponderti.

 

 

AVVERTENZA

Il materiale pubblicato su questo sito è da intendersi solo ed esclusivamente come informazioni generali e a scopo pubblicitario, e non come consulenza legale. Nulla in questo sito costituisce la formazione di un rapporto di rappresentanza tra avvocato e cliente. Ogni caso è differente, ed è sempre altamente consigliato richiedere assistenza personalizzata e qualificata prima di procedere.